I nostri esperti eseguono potatura dell’albicocco a Roma e provincia. Se vivi in un altra città italiana contattaci perché abbiamo una rete di partner che ci permette di offrire questo servizio a prezzi vantaggiosi.

Perché dovresti affidarti a Youservice? Perché abbiamo personale competente e con pluriennale esperienza in tutti i settori e questo ci permette di offrire servizi professionali che riducono a te il rischio di incappare in soluzioni artigianali con potenziali rischi di errori .

La potatura di alberi da frutto come l’albicocco richiede competenza, sarebbe triste se non riuscisse a produrre quanto potrebbe a causa di una potatura approssimativa. Contattaci per un preventivo gratuito

 

potatura alberi alto fusto roma

Richiedi ora un preventivo

Potatura albicocco periodo

Qual’è il periodo migliore per potare l’albicocco? Innanzi tutto va detto che ci sono due tipi di potatura dell’albicocco

  • verde: si riferisce a quando l’albicocco ha completato lo sviluppo delle gemme e dei fiori. Questo processo solitamente avviene in primavere nel periodo che va da marzo a maggio oppure in estate nel mese di agosto.
  • secca: la potatura dell’albicocco viene eseguita in questo caso nel periodo invernale. Potremo chiamarla anche una potatura di predisposizione, perché serve appunto a mettere la pianta in condizione di fruttificare.

 

Alcune informazioni sull’albicocco

Ci è talmente familiare che potremo considerarlo un albero da frutto italiano ma in realtà viene dalla Cina e appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Contrariamente a quello che si potrebbe immaginare non sono i cinesi ad averla portata in Italia ma gli arabi.

Questo albero da frutto viene usato per due scopi

  • ornamentale: come indica la parola lo si usa per abbellire un giardino
  • coltivazione: la pianta viene coltivata con l’intento di produrre il frutto che conosciamo come “albicocco“.
 
 

Come potare l’albicocco: il primo taglio

Nella potatura c’è un passaggio che va effettuato quando le piante sono ancora giovani e si tratta del primo taglio.
potatura albicocco
Detto così sembrerebbe un’azione crudele e dolorosa per l’albero, invece è un azione fondamentale che determinerà il futuro “professionale” della pianta. In che senso?
Perché quel taglio e sopratutto il punto dove viene effettuato è determinante per dare all’albero il suo scopo finale, ossia se sarà un albicocco ornamentale o di coltivazione.
 

Il primo taglio (e anche l’ultimo) al ramo principale viene dato ad un’altezza che rimane entro i 30 centimetri e i due metri. Cosa determina quindi se la pianta sarà di tipo ornamentale o per la produzione di albicocche? E’ l’altezza del taglio, infatti quando il taglio viene inflitto in basso fra i 30 e 50 centimetri diventerà un albero ornamentale, mentre se il taglio viene inflitto in alto sopra i 50 cm, diventerà una pianta adatta alla coltivazione e produzione del frutto.